Kyoto
Kyoto tempio
Kyoto Tower
Kyoto Stazione

cosa vedere a kyoto

L’anima autentica del Giappone

Cosa vedere a Kyoto? Cosa vedere nei dintorni di Kyoto? Prima se vuoi ecco una breve storia della città.

Kyoto è stata la capitale del Giappone per più di un millennio, precisamente dal 794 al 1868 ed è nota come “la città dei mille templi“.

È stata quasi interamente risparmiata dai bombardamenti della seconda guerra mondiale. Per la cultura giapponese è una vera e propria reliquia. Infatti la città ospita diversi siti prottetti dell’UNESCO. 

Fu fondata nel  794 dall’imperatore Kammu quando la capitale vi fu trasferita da Nara.

Tokugawa Ieyasu, fondatore dello shogunato Tokugawa, si fece costruire il castello di Nijo vicino al palazzo imperiale.

Durante una ribellione, nel 1864, furono incendiate e distrutte 28.000 case. Questo evento e il successivo spostamento della capitale a Tokyo nel 1869 indebolirono l’economia cittadina. La moderna città di Kyoto fu istituita il 1 aprile del 1889.

Cosa Vedere Kyoto Itinerario

Numero abitanti

%

Percentuale rispetto alla popolazione totale del Giappone

Superficie (in km²)

Densità (ab/km²)

Patrimonio dell’Unesco, Kyoto è la perla più antica e autentica del Giappone. Una grande città, non solo in dimensioni, che ha da offrire moltissimo ai suoi visitatori. Una tappa immancabile in un viaggio organizzato nel Sol Levante, che non manca mai di stupire e nasconde meravigliose sorprese tutte da scoprire. Situata nella parte centro-occidentale dell’isola di Honshū, è stata capitale del Giappone dal 794 al 1868. È stata fondata dall’imperatore Kammu, che decise di spostare la capitale da Nara a Kyoto. Solo nel 1868, in seguito ad una decisione dell’imperatore Meiji la capitale venne nuovamente spostata, questa volta in via definitiva a Tokyo.

La storia di Kyoto può essere letta e vissuta semplicemente visitando la città e camminando per le sue piccole stradine tipiche. Un tuffo nel passato che trasporta i turisti in un’atmosfera antica, dal sapore quasi irreale. Come per Tokyo, riuscire a stabilire con precisione cosa vedere a Kyoto e cosa invece dover escludere dai propri itinerari, è davvero difficile. La città è una meraviglia soprattutto in primavera, con i ciliegi in fiore, e in autunno, con atmosfere rarefatte ed illusorie di un’altra epoca. La zona metropolitana è suddivisa in ben undici circoscrizioni diverse e si estende su un territorio davvero molto vasto (oltre 800 km²). Con oltre 2000 templi e santuari, Kyoto è una destinazione tutta da scoprire, vivere e condividere.

Cosa vedere a Kyoto: le destinazioni più belle, gli itinerari imperdibili

Kyoto è una città vasta e dispersiva, molto più di Tokyo. Per questo motivo è necessario arrivare ben organizzati e sapere giorno, giorno, cosa vedere e cosa includere nei propri itinerari.

In questa pagina troverai solo una rapida presentare di cosa vedere a Kyoto. Volendo alla fine della pagina protrai approfondire sul cosa vedere a Kyoto o nei dintorni di Kyoto.

Ci sono alcune attrazioni davvero immancabili da visitare in questa città:

Kinkakuji_Ridotta_800x600

Kinkakuji 

Il famoso e bellissimo Tempio d’Oro uno degli edifici più visitati dell’intero Giappone. Il padiglione è interamente ricoperto da foglie d’oro, un materiale dal forte potere simbolico. Nella pagoda, che si articola su tre diversi piani, sono custodite le reliquie del Buddha.

Arashiyama foresta bamboo

Arashiyama  

Questa meravigliosa foresta di bambù si trova ad ovest del centro città. Da includere sicuramente nelle tante attrazioni da non perdere della lista di cosa vedere a Kyoto. Situata in un borgo carico di storia e bellezza antica, dove si respirano atmosfere rurali del Giappone antico. La foresta si trova a pochi passa dal tempio Tenryuji ed è la principale attrattiva del sobborgo, ma non l’unica (da visitare anche Villa Okochi Sanso, il parco delle scimmie e il Tempio Jojakko-ji).

Kiyomizudera Kyoto

Kiyomizudera

Questo tempio è situato nella parte orientale della città di Kyoto e vanta un’antichissima storia. Le origini risalgono all’VIII secolo, prima ancora che Kyoto diventasse capitale. Nel 1994 è stato dichiarato Patrimonio dell’Unesco ed è sicuramente una delle attrattive da non perdere assolutamente in questa città.

Maiko gion kyoto

Gion

Conosciuto come il “distretto delle geishe” è un quartiere molto noto a Kyoto dove è ancora oggi possibile vedere camminare strada le geishe che si recano a lavoro. Tra le sue vie si respira l’aria di un Giappone remoto, antico e misterioso. Piccole case tradizionali costruite in legno e deliziose case del tè impreziosiscono la zona. La notte il quartiere si anima e prende vita in moltissimi pub, ristoranti e bar.

Itinerario Kyoto

cosa vedere vicino kyoto